Chi siamo I progetti Archivi sociali Spazzi Impresa sociale Dati
chi siamo   PDF  Stampa  E-mail 

LE RADICI... la Progetto Muret è una cooperativa sociale che nasce nel 1982 nell’ambito delle tante iniziative realizzate per il superamento degli ospedali psichiatrici di Collegno e Grugliasco (Torino).

“Il mettersi in gioco come persone, con la propria storia e
le proprie esperienze di vita, senza scudi protettivi,
richiede delle garanzie: mandato istituzionale preciso,
regole di funzionamento, organizzazione del lavoro trasparente,
una dimensione collettiva,
essere un soggetto socialmente riconosciuto
cui ancorare una propria identità di lavoratore.

Divenire soci di una cooperativa costituisce la possibilità
per salvare la propria specificità
mantenere una dimensione progettuale, negoziare il proprio apporto
riconoscendo che si tratta di un tassello di un disegno e
progetto istituzionale più generale, in cui i servizi psichiatrici sono
il soggetto che riceve dalla società il mandato e la responsabilità
della cura psichiatrica.

Essere cooperativa permette di far riconoscere
il valore di un approccio che nasce dalla società
in cui le persone soggette a cura psichiatrica possono restare
con pieno diritto di cittadinanza.

Il principio fondante la cooperazione,
“una testa un voto”, consente una progettazione democratica
in cui far confluire le proprie istanze e differenze.

Questo permette di sviluppare, a partire dal raffronto/confronto
con persone portatrici di stigma sociale e di sofferenza,
come sono i malati mentali, un programma condiviso
di lavoro sociale nella società dei sani e
ad abbattere con maggiore efficacia il paradigma manicomiale.

Le persone con cui si è a contatto sono portatori di domande
che riguardano le nuove possibilità di cittadinanza
chiedono di essere aiutate a portare in spazi di riconquistata libertà sociale
la propria sofferenza e ricerca, insieme alla necessità
di trovare parole per dire l’indicibile
parole importanti che investono
le grandi questioni della vita e della organizzazione sociale”

(tratto da a cura di. Narrazioni e pratiche di un lavoro sociale)


Foto di Michele d'Ottavio

Foto di Michele D'Ottavio       

OGGI... l’agire della Cooperativa Sociale Progetto Muret continua, abbattuti i muri dell’ospedale psichiatrico, ad avere come scopo quello di promuovere e favorire l’integrazione sociale dei disabili psichici, cercando di abbattere i muri dello stigma, dell’indifferenza, della solitudine, dell’isolamento sociale, dell’abbandono a se stessi.

Al fine di raggiungere questi obbiettivi gli operatori sociali, soci lavoratori della cooperativa, realizzano opportunità e sostegni concreti per migliorare la qualità della vita delle persone, progettano con loro e ne sono a fianco in tutte le azioni finalizzate alla ricostruzione di un’identità sociale.
Per realizzare questo scopo sono stati ricercati strumenti e metodologie di lavoro, realizzate attività, ed iniziative in grado di permettere alle persone un’appartenenza ad un’identità collettiva, socialmente visibile, con un’immagine positiva di utilità sociale, non solo per le persone svantaggiate, ma per l’intera comunità locale. Per questo motivo la cooperativa, negli anni, ha anche promosso e realizzato iniziative rivolte allo sviluppo di comunità prevalentemente in aree cittadine coinvolte da progetti di riqualificazione urbana.


 chi siamo
 I progetti
 centro studi e archivi sociali
 Spazzi
 impresa sociale
 i nostri contenuti
 pubblicazioni
 dati
 news
 partners
 area riservata

Spazzi
Archivi sociali
Centro studi
Spazzi camere

La felicità non è altro che il profumo del nostro animo.
::: Gabrielle Coco Chanel :::

Torino
---
Torino °C | Parigi °C | Londra °C | Atene °C | Havana °C | Cairo °C | Rio De Janeiro °C

Copyright Progetto Muret 2004 - Partita Iva 04268430016 - Realizzato da Weiji Comunicazione